Birba
La prima micetta a entrare in casa nostra è stata Birba. L'abbiamo portata a casa una sera di fine settembre del 1998, al termine di una mia seduta dal dentista che ci ha portati a fermarci davanti alla vetrina di un negozio di animali in corso Buenos Ayres. Io sono entrata per comprare dei croccantini per Minou, la micia che avevo dovuto lasciare a casa dei miei genitori al momento del matrimonio, e ovviamente Giovanni è entrato con me. Una ragazza davanti a noi ha chiesto di vedere una gattina che il suo ragazzo le voleva regalare e così mi sono avvicinata anch'io alla vetrina. Tra i micetti che stavano dormendo acciambellati insieme c'era un cosino grigio, che la commessa che mi stava servendo ha preso in braccio dicendo "Guardi come è carina questa piccola certosina!". Io l'ho presa in braccio, l'ho accarezzata, poi l'ho passata a Giovanni. La micina ha fatto uno starnuto terribile e ha spruzzato tutto in giro, intenerendo qualcuno che soffre normalmente di raffreddore e che si è sentito molto solidale con lei.
Birba a casa nostra la prima sera in cui è arrivata...
L'abbiamo portata a casa e per i dieci giorni successivi le abbiamo dato antibiotici a profusione, finché non è stata bene. La piccolina si è così gradualmente trasformata in una miciona dolce, qualche volta un po' testarda (ma quale gatto non lo è?).

Nel giro di poco tempo Birba è così diventata la padrona della casa.

A Natale abbiamo fatto come sempre l'albero e il presepe. Birba ha assistito molto interessata alle operazioni di Giovanni mentre costruiva la capanna e le montagne con il cartone e poi le ricopriva con la carta colorata, disponeva le casette, i personaggi e le luci e infine preparava l'albero. Al termine dell'opera, Giovanni mi ha chiamata: il presepe era veramente molto bello. Anche Birba doveva pensarla allo stesso modo, ma evidentemente mancava ancora qualcosa: la sua importante presenza! E così si è infilata a forza nella capanna, sopra la Madonna, San Giuseppe e il Bambino... chissà, forse pensava di fare meglio del bue e dell'asinello! E il gradimento che ha avuto per il presepe è stato tale che quest'estate, durante i lavori di ristrutturazione della zona cucina, ho ritrovato miracolosamente una pecorella con cui evidentemente aveva giocato la piccola. Chissà cosa succederà quest'anno...

Se vuoi vedere qualche foto di Birba, fai clic sull'immagine che desideri per ingrandirla!
 

Ma cosa c'Ź sul tavolo?
(40 Kb)
Vediamo che cosa c'Ź qui dentro...
(54 Kb)
Sto meditando... sarą meglio il pesce o la carne?
(51 Kb)